Recensione - “La porta socchiusa”

“La porta socchiusa” 
Di Valentina Morpurgo
Editore: Habanero edizioni ERGA
Pagine: 208
Prezzo: euro 15,00
Data di uscita: 16 aprile 2018

Un romanzo che si legge con immenso trasporto, ci si mette il cuore come ha fatto l’autrice in modo magistrale. Sono rimasto davvero piacevolmente colpito dalla sua scrittura e dalla storia che racconta. Questo libro è pieno di ricche emozioni e l’ho letto in pochissimo tempo dato che non riuscivo a staccarmi dalle pagine. Ci cattura e davvero non ci lascia più. Si è molto curiosi di scoprire e capire come finirà , come reagirà Perla, la protagonista, alle varie avversità e problemi che le si pongono davanti giorno dopo giorno, come si comporterà col marito e lui come reagirà?
Una storia che non lascia indifferenti neppure i cuori più freddi dato che sono tante le forti emozioni che provoca capitolo dopo capitolo. Un libro molto intenso e a volte forte nei sentimenti, un romanzo profondo a tratti psicologico. Già dalla copertina si intuisce qualcosa e Valentina Morpurgo ha la grande capacità di farci percepire i personaggi grazie alla sua scrittura scorrevole, precisa ed intensa, con la quale descrive sia Perla che il marito Fabio riuscendo a farceli immaginare.
Durante la lettura si lotta con la protagonista, la si sgrida alle volte, la si sostiene e se si potesse  si vorrebbe consigliarla. Il suo carattere varia, cresce, matura, ma qualcosa in lei resta sempre.
Un personaggio davvero memorabile che resta nei nostri ricordi anche al termine del libro e, una volta conclusa la lettura, ci si sente molto ricchi per le emozioni che l’autrice ci ha trasmesso, ma anche provati perché tutto è molto intenso e facendoci prendere tanto dalla storia è impossibile chiudere il libro rilassati. Ciò è indubbiamente, a mio avviso, un grande punto positivo perché vuol dire che il romanzo ci ha conquistati, che è entrato in noi e ci ha coinvolti talmente tanto che è come se facesse parte dei nostri giorni.
Il ritmo è davvero appassionante, merito anche della storia che è avvincente e di quelle parti psicologiche che provocano domande e curiosità, infatti si riflette molto sui caratteri di Perla e di Fabio, sui loro modi di agire e di pensare.
Ho amato questo libro e mi complimento con Valentina Morpurgo sperando che presto ci regali un altro interessante romanzo.
Qui sotto un passaggio che ho scelto tra i diversi che ho sottolineato durante la lettura, inoltre credo che questo libro sia tra quelli da rileggere almeno un’altra volta per assaporarlo interamente.

“Non mi sono mai accorta che l’unica persona ad aver bisogno di me ero solo io e l’universo mi mandava la seconda lezione da imparare per poter proseguire”


Trama
Perla non sa ancora a cosa andrà incontro scegliendo di sposare Fabio. Il sentiero che imbocca cancellerà per sempre la donna che era, trasfor-mandola nel fantasma di se stessa. Perla sta ancora cercando Perla!


Commenti

  1. Non conoscevo l'autrice e non ho mai nemmeno sentito parlare del libro. Grazie per aver condiviso con noi il tuo pensiero!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Intervista all'autore: Andrea Tagliaferri

Recensione - “Il potere e la magia del perdono”

Recensione - “La collina di Dio”