Recensione: “Il Tempio degli Angeli Ignoranti”

“Il Tempio degli Angeli Ignoranti”  
Di Daniele Del Fante
Editore: Leone Editore
Pagine: 262
Prezzo: euro 11,90
Uscito il 25 gennaio 2018

Era da un po’ di tempo che avevo voglia di cambiare genere e mi è capitata la bellissima occasione di leggere un fantasy grazie all’editore Leone e al suo nuovo libro uscito poco tempo fa.
Il titolo molto intrigante mi ha subito catapultato all’interno di questa avvincente storia facendo la conoscenza dei suoi protagonisti di vario genere. Troviamo le due schiere : quella dei buoni e quella dei maligni, ma con colpi di scena che rendono il tutto diverso da come può sembrare anche perché, man mano che si procede nella lettura, si scoprono lati caratteriali e personali dei personaggi che non ci si aspettava e che rimette in gioco tutta la vicenda in modo molto avventuroso. Ebbene sì un altro bellissimo elemento è, dal mio punto di vista, l’avventura perché al centro di tutto c’è una missione ben precisa, come leggerete infatti dalla trama, i nostri protagonisti devono liberare l’Immagine, ma non è un gioco anzi è una grande corsa contro il tempo che può costare anche la vita, se non si agisce in modo lucido, preciso e direi anche cercando di non ascoltare il proprio cuore… All’interno di questo fantasy, infatti, troviamo un altro emozionante elemento che è una complicata e difficile storia d’amore tra due personaggi che, essendo di parti opposte, rende tutto più entusiasmante e misterioso su ciò che potrà avvenire suscitandoci il desiderio a continuare la lettura, pagina dopo pagina, senza riuscire a fermarci anche perché, l’autore è molto bravo, secondo me, a invogliarci nel continuare a leggere dato che i capitoli finiscono spesso con interrogativi che non ci permettono, specialmente a chi è curioso come me, di chiudere il libro per riprenderlo più avanti, ma siamo persuasi a procedere nella storia, per sapere, per conoscere che cosa accadrà e specialmente per provare ad immaginare il finale come spesso capita, ma qui non sarà cosi facile perché gli ostacoli, le difficoltà che dovranno affrontare sono davvero molte e minacciano la vita di tutti, sia nel bene che nel male. Solo alla fine potremo chiudere il libro, felici di averlo letto, con un po’ di adrenalina ancora in corpo e tornare alla nostra vita di tutti giorni, portando con noi un gran bel momento passato in compagnia de “Il tempio degli angeli ignoranti”.
Daniele Del Fante, con la sua scrittura magnetica, ci intrattiene piacevolmente e ci permette di svagarci senza essere banale, scontato o noioso. I colpi di scena e i personaggi ben caratterizzati, rendono questo suo ultimo lavoro molto interessante adatto anche a tutte le età, nonostante qualche nome un po’ particolare (forse avrei preferito un paio di nomi diversi). Devo anche ammettere che ora Geremia (il personaggio che più mi è piaciuto) Àstrict, Carlotta e gli altri già mi mancano. 
Concludo con un passaggio tra i miei preferiti:

“…Geremia non poteva ascoltare la sua anima, ma intuiva che fosse diversa da quella degli altri. Lo osservò ancora per molto tempo senza che questi si voltasse, poi aprì il suo diario e scrisse una sola parola…” 


Trama
Àstrict è un angelo caduto a cui Iblìs, uno dei tanti nomi del diavolo, ha affidato una precisa missione: liberare l’Immagine, cioè la rappresentazione più pura e terribile del Male, imprigionata dopo una disputa con un uomo. Ma il Bene non rimane certo a guardare: a ostacolare il piano e a proteggere la giovane Carlotta, fondamentale per la realizzazione del progetto demoniaco, intervengono il bizzarro zio Geremia, l’amico Eugenio ed Eràmsih, campione del Bene uscito dalla nebbia dell’anima, consapevole che per redimere Àstrict dovrà sconfiggerlo e imprigionarlo nel Tempio degli Angeli Ignoranti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro del giorno: “Da ora in poi”

AVVISO IMPORTANTE - IL BLOG SI E' SPOSTATO:

Recensione - “L'uomo che misurava il tempo”