In buona fede

“In buona fede”
di Scott Pratt
Edizioni Time Crime Fanucci
Pagine 280
Prezzo euro 9,90
Uscito in libreria il 30/11/2017


La lettura di questo legal thriller vi lascerà senza fiato e una volta terminato sarete felici di avergli dedicato il vostro tempo. E’ uno di quei libri che lasciano dentro una sensazione positiva che fa capire perché amiamo leggere.
Una storia molto stimolante ed avvincente, un legal thriller che prende subito il lettore grazie alla bravura di Scott Pratt, che trovo sappia svolgere molto bene il suo mestiere di scrittore e ciò non è da tutti. Quando si legge una storia del genere, che riesce a coinvolgerti e a farti dimenticare tutto il resto della tua vita, che non ti permette di staccarti dal libro, vuol dire che è quello giusto, che hai trovato per ciò che fa davvero per te.
Sono molto entusiasta di come è stato scritto. Sarà anche merito della storia, dei personaggi in particolare del protagonista, Joe Dillard, che ho apprezzato  perché è una persona molto umana con i suoi lati positivi e negativi, che a volte si lascia guidare dalla sua irruenza e dal suo istinto, altre volte invece è più riflessivo. Un uomo che deve affrontare, in questa vicenda, sia un dramma di famiglia insieme all’amata e coraggiosa Caroline ed ai suoi figli , sia portare a termine un incarico di lavoro molto complesso ed anche pericoloso per sé e per chi gli sta vicino. Si entra in un ambito delicato ed oscuro in cui occorre molta tenacia e non farsi impressionare dagli avvenimenti che si susseguono uno dopo l’altro come fiume in piena. Le scene vengono descritte davvero bene, permettendo al lettore di seguire al meglio la vicenda come uno spettatore lì presente.
La noia in questo libro non esiste, ma anzi è l’adrenalina il grande elemento di questo thriller.
Tutto appare vero, non c’è mai nulla di scontato o di banale ed è anche per questo che mi è piaciuto moltissimo. Ovviamente è una lettura per gli amanti del genere che troveranno in “In buona fede” una storia in cui immergersi e da cui restare completamente soddisfatti.

Trama
Un'intera famiglia di quattro persone viene massacrata senza pietà nelle campagne del Tennessee. Due settimane dopo, segue un altro violento omicidio che vede coinvolti un professore in pensione e la sua amata moglie. Tutti gli indizi sembrano portare a due ragazzi seguaci di Satana, sospettati di essere i responsabili di entrambi i delitti. Il caso è affidato a Joe Dillard, viceprocuratore distrettuale ed ex avvocato difensore consapevole di aver trascorso troppo tempo a prendere le parti di clienti che si dichiaravano innocenti senza esserlo. Anche se gli indizi sembrano confluire tutti nella stessa direzione, Joe sa che il vero assassino è ancora a piede libero. C'è anche un terzo sospettato, una giovane e misteriosa donna di nome Natasha, contro la quale, però, non ci sono prove a sufficienza... I due ragazzi, inoltre, sembrano troppo terrorizzati dalla donna per poterla coinvolgere in questa storia. Spinto dal desiderio di espiare il proprio passato, Dillard è disposto a rischiare il tutto per tutto pur di risolvere il caso e assicurare alla giustizia il brutale assassino, anche a costo di mettere a repentaglio la sicurezza della sua famiglia e della propria vita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione - “La teoria di Camila”

Intervista all'autore: Andrea Tagliaferri

Recensione - “L'esperimento”