Blog Tour : L'ultimo spartano



“L’ultimo spartano”  
Di Matteo Bruno
Editore: Leone Editore
Collana: Orme
Pagine: 354
Prezzo: euro 13,90
Uscito a novembre 2017



Ho letto questo libro con immenso piacere per vari motivi. Prima però voglio ringraziare la casa editrice “Leone Editore” per avermi coinvolto in questo fantastico progetto del “Blog Tour”.
Tornando alla lettura, devo ammettere la mia pecca: è il primo libro storico che leggo e sono quindi felice di aver iniziato questo genere nel modo migliore grazie a “L’ultimo spartano”. Infatti mi sono subito immerso nella lettura e le pagine scorrevano una dopo l’altra, coinvolgendomi sempre di più in questa grande ed intensa storia che ha per protagonista il mercenario Filocrate. Un personaggio forte, tenace  e sicuro di se stesso. Un uomo che sa ciò che vuole, ma dimostra anche di usare il cuore innamorandosi di  Astiage: “L’amore: un sentimento bello e maledetto capace di offuscare anche le menti più brillanti e di condurle alla pazzia. Ecco perché l’avevo sempre rifuggito” si legge in un passaggio del libro. Grazie a lei, esce la parte umana del protagonista che, secondo me, ce lo fa apprezzare maggiormente. Ma nei suoi piani di battaglia non si ferma davanti a nulla, a volte è istintivo (sapendo ammettere anche i suoi errori), altre volte più riflessivo e duro : Prendete tutto ciò che ha valore, bruciate il resto” si legge in un altro passaggio. Molti sono i personaggi che ruotano attorno a Filocrate e che man mano, conosciamo: Re Agide e suo fratello Eudamida , l’enigmatica Gorgo, che è l’altra grande protagonista femminile del romanzo. Il terribile Deuxippo e molti altri tra cui Megabizio e Artax.  Tutte queste figure che, grazie a come ci vengono descritte e presentate dall’autore, riusciamo a immaginare e farcene un’idea chiara e precisa.
Durante la lettura, ci si imbatte in scene spettacolari di grande azione che sono descritte davvero bene, procurandoci, a volte, una bella dose di adrenalina. Come per esempio durante le battaglie, in quei passaggi si rimane in apnea per tutta la durata della descrizione di ciò che accade tra le due parti. Ho trovato questo libro davvero avvincente, mi ha esaltato leggerlo, mi ha trasmesso varie sensazione e mi ha permesso di scoprire un genere a me sconosciuto fino ad oggi. Ho apprezzato lo stile di scrittura di Matteo Bruno, molto scorrevole, appassionante e travolgente. Non ci si annoia neanche un attimo, si entra nella storia e fino alla fine si partecipa come spettatore che sussulta e commenta i vari passaggi. Ci si arrabbia, ci si emoziona, si legge stringendo i pungi durante le scene di lotta e si soffre durante quelle drammatiche. Tutto risulta molto reale e di ciò mi complimento con l’autore. Sono davvero contento e soddisfatto di aver letto questo libro. Una novità editoriale che mi sento assolutamente di consigliare specialmente a chi ama il genere storico, ma che può piacere molto anche a chi, come me, non ha mai letto nulla di ciò.


Trama
I Balcani sono in fermento. Il giovane re macedone Alessandro Magno ha appena invaso il Medioriente per ampliare il suo dominio. Un mercenario greco, Filocrate di Megalopoli, viene allora inviato in missione a Sparta, per convincere re Agide a rivendicare l’indipendenza della polis e costringere così Alessandro a rivedere i suoi piani di conquista. Tra combattimenti, intrighi e tradimenti, Filocrate si guadagnerà la stima degli spartani e si troverà a guidare i leggendari soldati dai mantelli rossi in un’ultima disperata battaglia per la libertà dell’intera Grecia.






Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione - “La teoria di Camila”

Intervista all'autore: Daiva Lapen

Intervista all'autore: Fiorino Ludovico Smeraldi