3 Consigli per le vostre letture - 29/11

Ciao a tutti,
oggi vi  propongo 3 titoli di libri, di anni fa,  che ho trovato interessanti e di cui vi consiglio la lettura.
Penso sia stimolante consigliare e condividere i libri, un modo per invogliare a leggere e, a volte, per far scoprire delle letture che magari qualcuno non conosceva.
Spesso, quindi, troverete dei miei articoli riguardanti dei preziosi e, spero interessanti, suggerimenti, sia di libri che ho letto (anche non recenti), sia di libri che ho nella mia wishlist.
Fatemi poi sapere, per favore  nei commenti, se li avete letti e se vi sono piaciuti



1 - "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder  , Longanesi
Trama
Premio Bancarella 1995. Sofia Amundsen è una ragazzina dalla vita per niente straordinaria. Tutto cambia quando cominciano a spuntare strane domande dalla sua cassetta delle lettere, poi le curiose risposte dell'eccentrico filosofo Alberto Knox per cui Sofia approderà a una bislacca festa di compleanno, nel giardino degli Amundsen. Ma la storia di Sofia non è soltanto un giallo raffinato o un incredibile romanzo d'avventura. Si tratta anche della più divertente storia dell'uomo e del suo pensiero che sia mai stata scritta.

  



2 - "Alta fedeltà" di Nick Hornby , Guanda,
Trama
Si può dividere l’esistenza con qualcuno che ha una collezione di dischi incompatibile con la propria? Si possono avere dei gusti terribili e allo stesso tempo essere una persona degna di essere frequentata? Le canzoni tristi rischiano o no di mettervi sottosopra la vita, se le ascoltate a ripetizione? In una Londra irrequieta e vibrante, le avventure, gli amori, la passione per la musica, i sogni e le disillusioni di una generazione di trentenni piena di voglia di vivere. Commovente, scanzonato, amaro ma anche molto divertente, Alta fedeltà è il libro culto della narrativa inglese, pubblicato nel 1995 e diventato un grande successo internazionale.


  

3 - "Il delfino" di Sergio Bambarén , Sperling & Kupfer
Trama
Tuffo dopo tuffo, Daniel Alexander Dolphin impara ad ascoltare quella voce che solo lui sente e quando arriva il momento, il Suo momento, non ha dubbi. Qualcosa al di là della barriera corallina - oltre il limite delle acque sicure - lo attende invitandolo al salto che cambierà per sempre la sua vita. Preso il largo, quale stupore scoprire di non essere solo! Creature sconosciute, ma messaggere di sublime saggezza, lo guideranno all'appuntamento con la sua onda perfetta.   











Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione - “La teoria di Camila”

Intervista all'autore: Daiva Lapen

Intervista all'autore: Fiorino Ludovico Smeraldi